Café di lettura
Tuttosport
Café di lettura
 

Eliminare definitivamente il contributo?
Nascondere definitivamente il contributo?
Il testo è troppo corto!
Il titolo è troppo corto!
Tuttosport
+++ Rivista sportiva per Italia +++

Postare un nuovo elemento
Il Grottaglie cade a Catania tra rimonte e controrimonte
Esce sconfitto il Grottaglie che cade sotto il cospetto della capolista Catania che non ha avuto vita facile
Gli ionici non riescono a confermare le due precedenti vittorie interne in campionato e la vittoria di oggi contro il Belluno in Coppa ( le due squadre giocavano con le seconde linee)
Il Grottaglie si schiera col 5-4-1 barricato in difesa ripartendo con contropiedi
È la capolista a portarsi in vantaggio con forque al 21 esimo,il Grottaglie reagisce e ha anche buone occasioni con Dominguez sia sulla testa che sui piedi,al 31esimo la svolta Olivieri oggi padrone del centrocampo fa un lancio perfetto a Dominguez che non ha problemi a mettere in porta , parità ristabilita,al 42esimo arriva anche il clamoroso vantaggio,jacchini dopo una splendida cavalcata serve un cross in mezzo al quale della cjaia arriva per primo e insacca il 1-2 per i biancoazzurri e si va così all’intervallo
Nella ripresa il Catania attacca il Grottaglie e nel giro di due minuti ribalta il risultato,in entrambe le reti forse del vecchio ha un po’ di colpe,a questo punto il Grottaglie si sbilancia ma non trova spunti interessanti,il Catania ne approfitta e fa 4-2,negli ultimi 20 minuti forcing disperato del Grottaglie che cerca la rete del 4-3 che riaprirebbe i giochi,ma si scontrano contro il muro siciliano e finisce così 4-2 ma il Catania ha dovuto soffrire e non poco
Salvezza a meno 6 adesso, sorridiamo perché la Cesenatica ha battuto la trevigiana mantenendoli a meno tre da noi,mentre non sorridiamo molto perché Firenze ha battuto massa 3-0 la puteolana ha pareggiato e il Carpi ha battuto la Fortitudo Fabriano per 5-2,salvezza tosta si sa ma possibile,adesso che siamo al giro di boa valuteremo se ci sarà bisogno di innesti in questa rosa che qualche lacuna in difesa forse ha
Sondrio schiaccia sassi che vince anche oggi 2-0 ed è campione d’inverno,mentre la cosentina perde a Bologna 3-0 ma sono attaccati al treno salvezza
Vamos Grottaglie


vecchio:sfruttiamo il doppio confronto in casa
se la prima partita aveva fatto presagire buone cose, bastano tre parole per capire che è tutto complicato: fabriano,bari,ternana . IN queste tre partite il grottaglie anche giocando col cuore ha raccolto 0 punti. vecchio:sapevamo non sarebbe stato facile,cercheremo di fare piu punti possibili e quali occasioni migliore se non farlo oggi contro la penultima in classifica a casa nostra (trevigiana) e nel prossimo turno contro l’ultima (cesenatica) sempre in casa. Speriamo di venire premiati , noi ci impegneremo, VOGLIO VEDERE UNA BOLGIA AL D’AMURI


Il Grottaglie cade a terni
Doppio confronto in casa della ternana in Coppa di serie e campionato
In Coppa niente dicche uno scialbo 0-0 che ci butta fuori ,in campionato beffa in pieno stile per il Grottaglie , partita sostanzialmente equilibrata non mancano le occasioni ,al 41 esimo la Ternana la sblocca con Valentini
Nel secondo tempo bravo il Grottaglie che è superiore e che al 59esimo trova il pari grazie a un diagonale perfetto di olivieri
Più in là i tre cambi che fanno aumentare la pressione del Grottaglie alla ricerca dell’1-2 e la Ternana che si chiude
All’88esimo la beffa , Valentini dopo una cavalcata di 60 metri a tu per tu con Delvecchio non sbaglia e porta la Ternana in vantaggio per 2-1
Salvezza tosta che dire ma dobbiamo provarci
Vamos Grottaglie


Il Grottaglie cade in casa col bari
Sconfitta amara del Grottaglie al d’amuri che gioca contro il Bari una buona gara,tante le occasioni da ambo le parti ma non vengono concretizzate
La più clamorosa è il rigore sbagliato dal Bari al 45esimo
Il secondo tempo vede un Grottaglie in difesa e un Bari che domina e che trova al 56 esimo il gol del vantaggio che li farà ottenere i tre punti
Inutile il forcing disperato del Grottaglie negli ultimi 20 minuti alla ricerca del pareggio ,il Bari è impeccabile e condanna alla sconfitta gli ionici
Vecchio:sapevo che non sarebbe stato facile,e sapevo che quel 5-3 col Firenze non aveva risolto tutti i problemi per questo dissi di stare coi piedi per terra ,siamo in piena bagarre retrocessione ma si può ancora sperare
Iniziando a fare i tre punti oggi nella battaglia contro la Ternana
Forza Grottaglie
Saluti i mister Luca Rino ( cosentina calcio) e il mister del Sondrio Sebastiano Testini


Cosenza: Piccoli passi
+Mercato:
Ancora in vendita il nostro AD Pelletier, 24 anni, 64 di tecnica a 291.000 crediti.

+Campionato:
Dopo 6 giornate nere, 7 partite, 6 sconfitte ed un pareggio in coppa, il Cosenza rialza la testa con ben due vittorie molto importanti:
- dominiamo al San Vito Marulla contro il Desenzano grazie ad una doppietta di Moriero ed un goal di Pelegrin. Saliamo di una posizione e ci troviamo a pari punti con Casalotti e Suzzarra. Le speranze di una salvezza sono ancora poche, si rimane in bilico.
- in trasferta a Parma riusciamo a superare per la prima volta nella storia della nostra società il secondo girone di Coppa Italia. Ancora una volta il nostro CS Moriero proveniente dalle giovanili ci porta alla vittoria segnando il goal finale al 75’. Nel terzo turno affronteremo i nostri vicini Lametini alla ricerca di una vittoria, molto probabilmente un’utopia.
- Domani affronteremo ancora una volta il Desenzano per la coppa di serie, mentre in campionato cercheremo di non soffrire troppo contro il Sansepolcro. Si punta sulla coppa di serie, magari potremmo ancora sperare di superare il girone.

+Società:
Ennesimo ed ultimo ampliamento dello stadio rossoblu della stagione: sono stati completati nuovi mille posti a sedere nella tribuna Est. Si inaugurano i primi 250 posti della tribuna Ovest lato centro storico: finalmente sembrerà di potersi sedere di fianco al meraviglioso castello svevo. Ricapitolando la nuova capienza del San Vito Marullo passa da 6000 a 7000 posti tutti a sedere di cui 4000 al coperto. Speriamo possano bastare nelle giornate casalinghe contro le squadre più famose.

+Rosa:
E’ appena arrivato ma già si fa notare: DD da 58 di tecnica, già salito a 60 ed appena 17enne, un contratto di 3 stagioni ed una splendida carriera davanti a sè: Bourgeois, "francese da poco naturalizzato calabrese".
Rimaniamo ancora alla ricerca di un secondo DC; ci si muove per un eventuale AD mentre probabilmente cambierà ancora qualcosina sul lato destro della difesa, ma ancora non è certo.
Finalmente si iniziano a recuperare i 30 punti forza persi ad inizio campionato a causa delle vendite, ritorniamo quasi a quota 630 ad inizio partita, d’ora in poi sarà un crescendo continuo.

Salutiamo il nuovo mister del Grottaglie, il vecchio del Casalotti e ringraziamo il nostro collega del Sondrio per le attenzioni, forza Sondrio!

Luca Rino | Cosentina Calcio
21/03 23:50

Batosta Grottaglie a Fabriano:2-1
Dopo il successo per 5-3 il Grottaglie torna coi piedi per terra,allo stadio comunale di Fabriano scendono due squadre determinate a fare tre punti
Primo tempo vede un Grottaglie più propositivo ma sciupa le occasioni e il risultato da ragione al Fabriano:2-0 all’intervallo con reti di Castellini e turrini
Il Grottaglie scende assatanato nel secondo e il Fabriano si chiude, jacchini riapre i giochi al 66esimo ,ed è 2-1
Il Grottaglie a questo punto ci crede ma a causa della eccessiva stanchezza non riesce a impensierire più di tanto la retroguardia della Fortitudo,il risultato è un 2-1 per i locali,sconfitta amara per il Grottaglie che rimane 16 esimo causa scivoloni della trevigiana e della Cesenatico
Ma la salvezza adesso dista 6 punti
Prossima partita il derby casalingo contro il Bari per provare già da subito a tornare a fare punti e tentare di fare entro la fine del girone d’andata i 10 punti che mister vecchio vorrebbe ma con 5 partite rimaste è dura
Vamos Grottaglie


Grottaglie a tutta forza:salvezza non impossibile
Sono bastate due partite con due vittorie contro due dirette concorrenti a far rivedere la speranza al grottaglie.La partita con la cesenatica è sentitissima,solo la vittoria serve,eppure sono proprio gli ospiti ad essere in vantaggio all’intervallo grazie ad un gol di wimmer. La ripresa come quasi sempre,vede un grottaglie più forte e deciso che non lascia scampo alla cesenatica con fabriani e di maggio e porta a casa i tre punti, vedendo la classifica migliorare parecchio in virtù di questi due successi casalinghi contro trevigiana e cesenatica, salvezza adesso a meno 4. Oggi il grottaglie andrà sul campo proibitivo della capolista CATANIA,dove non possiamo pretendere niente ma non gli daremo vita facile


La luce in fondo al baratro
Vittoria cattiva del Grottaglie che si libera 3-1 della pratica trevigiana,sono proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio ,0-1 all’intervallo
Nella ripresa la musica cambia e il Grottaglie non perdona,dal castello,Olivieri,e di maggio cambiano la musica e consegnano agli ionici 3 Punti fondamentali
Salvezza adesso a 6 punti ,oggi si gioca contro la Cesenatica ultima in classifica
Note positive per il Sondrio,sta strapazzando il campionato difficilmente vedrà sfumare la B sperando di sfidarci l’anno prossimo
La cosentina a fatica va,ma c’è la puo fare a salvarsi


Cavalcata luccicante
Nuovi pezzi di mercato:

Ravanelli, PO da tecnica 61, 24 anni: 800.000 crediti.
Piccinni, CS da tecnica 64, 24 anni, 1M di crediti.

13^ giornata

In riviera ligure, a La Spezia, arriviamo abituati ad avere negli occhi, come sottofondo, le Alpi. Il cambiamento non ci destabilizza: dopo 15’ già guidiamo la partita grazie a Barbosa e Piccinni. Nella ripresa la musica non cambia e ancora Barbosa sigla la personale doppietta. Un 3-0 di tutto rispetto, abbiamo concesso poco niente.

14^ giornata

Oltre 10.000 spettatori valtellinesi attendono i rossi tra le mura amiche: arriva il Casalotti, eletto a vittima sacrificale visto il dislivello dei valori in campo. Due giri di lancette e Barbosa sblocca: da lì in poi, solo calcio-champagne. Il Casalotti indirizza verso la nostra porta, nell’arco del 90’, un solo tiro. Noi rispondiamo con la seconda rete di Barbosa al 23’ e quella di Piccinni alla mezzora. Nella ripresa non ci fermiamo: Valentini al 46’ e Krogh al 51’ fissano il 5-0 finale. Si naviga col vento in poppa.

15^ giornata

Ancora in casa, si sfiorano pure stavolta i 10.000 biglietti strappati. Questa volta il dominio è imbarazzante: il Suzzara non tira nemmeno una volta verso la nostra porta, con Ravanelli nella parte dello spettatore e non del portiere. Nella realtà del calcio giocato sbrighiamo la faccenda entro i primi 30’: Valentini cala una tripletta e 3-0 è il risultato finale.

La classifica sorride molto: + 5 sulla coppia che ci segue (Sacilese, avversaria di domani, e Sesto Campano) e +14 sulla quarta. Vogliamo la B.

In Coppa di serie vendichiamo la sconfitta dell’andata: Rieti viene asfaltato 4-0, con reti di Wiese, doppietta di Bezzi e poker di Canalejas. Il tutto nel primo tempo ma abbiamo faticato poco contro degli avversari che hanno tirato verso Meissner una sola volta in 90’. Il passaggio del turno si deciderà contro il Lamezia, con cui condividiamo la vetta della classifica del girone.

Lotti, il nostro CC 18enne proveniente dalla Primavera, finisce nella serie A belga al Zulte Wagerem, dove sarà un panchinaro in cerca di spazio. Restiamo con soli quattro CC, vediamo se il mercato offrirà qualcosa.

La Cosentina passa tempi duri: contro Sansepolcro prima rimonta lo svantaggio ma viene contro-rimontata e cade 2-3 all’80’, in una partita dove aveva saputo far fruttare al massimo le poche occasioni. Nel match successivo l’ostica Massese viene tenuta sul pareggio dopo il vantaggio iniziale ma anche in questo caso l’avversario è sembrato superiore. Infine, 15^ giornata, la Trevigliese ha vissuto la stessa sorte del Sansepolcro: prima va sotto, rimonta gagliardamente ma poi il divario tecnico si fa sentire e finire con una sconfitta per 2-4. La classifica è difficile: siamo quasi a metà e la salvezza è a tre lunghezze. Noi tifiamo per Luca.
In Coppa di serie arrivano due pareggi: col Desenzano ennesima controrimonta sfumata per un 2-2 che lascia l’amaro in bocca; con la Messinese la musica non cambia e l’iniziale vantaggio calabrese non viene mantenuto fino alla fine. Il team, purtroppo, è già fuori dai giochi.

Apriamo la pagina Grottaglie del buon Giovanni Vecchio: il team ritrova la vittoria dopo tre giornate ma la salvezza rimane a sei punti. Tanti ma il campionato è lungo. Vogliamo ci attendano in B per dare vita ad uno scontro tra amici!


Si marcia senza sosta
Nuovi pezzi di mercato:

Ravanelli, PO da tecnica 61, 24 anni: 800.000 crediti.
Lotti, CC da tecnica 59, 18 anni: 900.000 crediti (un’offerta già sul piatto).
Piccinni, CS da tecnica 64, 24 anni, 1M di crediti.

11^ giornata

Si torna a Rieti, dopo la sconfitta in Coppa di serie, ma il nostro piglio è decisamente diverso rispetto al precedente match. Godiamo si una superiorità totale e, infatti, Gallego sblocca e andiamo avanti di uno. Purtroppo la preponderanza che abbiamo non impedisce al Rieti di reagire e di pareggiare al 38’ ma Matthieu, sul finire della prima frazione, ci fa andare nuovamente in vantaggio. Nella ripresa i rischi si affievoliscono e Piccinni, inaspettato bomber stagionale in scadenza di contratto (forse cerca la conferma che non pare arriverà), fissa il finale 3-1.

12^ giornata

Ospitiamo il Bologna davanti a un quasi tutto esaurito e gli emiliani scendono in campo coi pezzi da novanta, mostrando una forza che sfiora i 700 punti. Restiamo comunque avanti noi e anche le statistiche sono tutte dalla nostra parte. A sbloccare è nuovamente Gallego, dopo soli due giri di lancette, che sigla l’1-0, quello che sarà il risultato al fischio finale.

Non perdiamo da undici giornate, la vetta è ancora nostra: +3 su Sacilese e Sesto Campano, + 9 sulla Messinese. La lotta per la B pare un affare a tre.

Coppa nazionale

Complice un sorteggio ancora benevolo, questo secondo turno ci vede affrontare su campo avverso il Desenzano, ciononostante decisamente abbordabile. Dominiamo da ogni punto di vista ma la prima metà di gara finisce con la sola rete di Barbosa. Nella ripresa acceleriamo e il Desenzano non riesce a tenere la scia: Benarrivo e Muller chiudono per il 3-0 finale.
Il prossimo turno la musica sarà diversa: si affronta un team di B, la Montaltese, che ci è superiore e sfoggia giocatori attorno al 90 di tecnica. Si baderà a non farsi male.

La Cosentina cade rovinosamente contro la Messinese all’11^ giornata ma tra fattore campo e valori di forza, non c’è stato davvero gioco. Già la prima frazione segnava 0-3 per i siciliani, poi si è trattato di limitare i danni. Pronto riscatto contro il Desenzano, surclassato anche dal team dell’amico Luca: l’equilibrio delle statistiche non si è visto sul rettangolo con i calabresi sul 2-0 all’intervallo e sul 3-1 alla fine. La classifica migliora: 16esimo posto ma sono tre i team a quota 10 punti e chi li precede è a due-tre punti.
Anche la Coppa nazionale regala soddisfazioni: la capolista di D, il Parma, passa inaspettatamente in vantaggio viste le pessime statistiche. La musica cambia dopo un infortunio: si fa male un AS, entra al suo posto un DS e la Cosentina prima pareggia e poi passa in vantaggio. Si arriva al terzo turno contro il Lamezia, in C come noi. Chissà non arrivi un’altra sorpresa.


Pagina 1

login
e-mail
password
NETWORK
Football Manager
Fussball Manager
Manager de fútbol
Football Manager
LINK
Registrati gratis
Aiuto online
Squadre libere
Giornata & tabella
COMMUNITY
Notiziario
Ritrovo
Chat
SU DI NOI
Informazioni di base
Contatti
Condizioni d‘uso