Café di lettura
Tuttosport
Café di lettura
 

Eliminare definitivamente il contributo?
Nascondere definitivamente il contributo?
Il testo è troppo corto!
Il titolo è troppo corto!
Tuttosport
+++ Rivista sportiva per Italia +++

Postare un nuovo elemento
Delusioni a profusione
30^Giornata

Arriva l’ormai tranquilla pombiese al d’amuri ,i valori in campo sono a nostro favore,tutte le statistiche anche,eppure finisce 2-2,andiamo due volte sotto,una per tempo,la prima risposta la da fairchild nel primo tempo,albertazzi la da nel secondo,punto utile quanto niente,grande delusione tra i giocatori

31^Giornata

Andiamo tra le alpi dello stadio castellina dell’amico sebastiano (con il quale ci complimentiamo e facciamo un grossissimo in bocca al lupo per la finale di coppa di serie raggiunta) che schiera una formazione rimaneggiata per via delle fatiche di coppa,dobbiamo sfruttare il tutto,macchè,finisce a reti bianchi con un grossissimo rammarcico e con i giocatori che a fine partita sono andati sotto la curva(sempre presente anche a sondrio con 3000 grottagliesi) per parlare,cosa si saranno detti forse rimarrà nascosto per sempre,a 270 minuti dal termine la serie A sembra un vero e proprio miracolo ormai,siamo settimi a quota 53 punti a -5 dal vibo,terzo,col quale domani al d’amuri abbiamo lo scontro diretto,ma molto dipende dai risultati dagli altri campi,la matematica ancora non condanna e noi ci crediamo,ma i 7 pareggi consecutivi(e una sconfitta prima di essi) sono il vero macigno che non ci spieghiamo,spogliatoio rotto?Non parliamo di questo,rialziamoci!


Dal semplice pareggio al 3-3 di serie è un attimo
28^Giornata

Arriva la capolista cosenza al d’amuri,inutile dirlo strapieno,formazioni praticamente dai valori identici,al 1°andiamo avanti con sacchi,poi è un continuo rincorrersi,al quinto minuto i calabresi trovano il pareggio,dopo altri 5 minuti siamo di nuovo avanti con prieto,al 13esimo ancora parità,2-2,al 42 esimo fairchild fa 3-2 e all’intervallo siamo avanti noi,al 59esimo i calabresi trovano il gol del definitivo pari,poi perdiamo il tempo a tirarci cazzotti,tant’è che entrambe le formazioni finiscono in 10 la partita,terminata 3-3 ,risultato giustissimo,ha dominato l’equilibrio in ogni statistica,l’esatto andamento di questo campionato!

29^Giornata

Trasferta dall’airaschese di aieie brazov,qui la differenza dei valori è netta,siamo superiori ma non lo dimostriamo fino in fondo,al 16esimo siamo avanti col neo acquisto roorback,ma un minuto dopo siamo nuovamente pari,poi andiamo sotto al 26esimo,van bocxlaer dopo 2 minuti la pareggia e prima dell’intervallo andiamo di nuovo sotto,nella ripresa poi la pareggiamo con fairchild,finisce 3-3,partita tutto sommato equilibrato con il grottaglie che ha costruito leggermente di più ma che aveva comunque dalla sua la superiorità di oltre 100 punti forza,non sfruttata,secondo 3-3 consecutivo ma la cosa che conta è che è il quinto pareggio consecutivo,con una vittoria che manca ormai da 6 partite,siamo settimi ma comunque in piena lotta ancora,a -3 dal vibo,terzo ,7 squadre racchiuse in 8 punti a 5 giornate dal termine,è tutto ancora aperto ma inutile dire che da parte nostra serve un cambio di rotta,siamo agli sgoccioli!


Due obiettivi su cui puntare
24^ giornata

Discesa a Rieti, godendo del favore dei pronostici. Sfoggiamo possesso palla da campioni, dribbling come piovesse ma tiriamo davvero poco e la mira lascia a desiderare. Per fortuna Ramperti, dall’alto dei suoi 18 anni, la piazza al 19’ e quello rimane l’unico sussulto in una partita che avremmo dovuto dominare.

25^ giornata

Partita d’altissima tensione al Castellina, davanti a quasi 26.000 spettatori. Il Tanas Casalotti è capolista, noi a corrergli dietro e caliamo una prestazione di livello eccelso: teniamo palla, bombardiamo la porta avversaria e gonfiamo la rete nella ripresa con Colombani al 50’. Non lasciamo scemare l’attenzione, concentrazione alle stelle e sfruttiamo, a tempo scaduto, la superiorità numerica con DeBrosse che raddoppia al 95’. Un 2-0 che ci riempie di orgoglio e ci lancia in vetta.

26^ giornata

A Pozzuoli i padroni di casa non concedono grossi sconti: la bolgia dei 35.000 del Conte scaldano gli animi degli undici beniamini e noi lì, a fare quasi da spettatori, subendo la pressione e la carica. La difesa regge la spinta e strappiamo uno 0-0 di tutto rispetto.

27^ giornata

Ospitiamo Roma Laziale e, dopo la fase di studio iniziale, sul finire della prima frazione un uno-due firmato Lehmann-Corelli sblocca e scava un solco con i nostri avversari, facendoci chiudere all’intervallo sul 2-0. Il nostro è un dominio assoluto: 21 tiri a 3, 56% di dribbling e vinciamo anche il possesso. Ad inizio ripresa il vantaggio è dimezzato e solo all’84’ Allegri rimette tutto a posto. Non fosse per il rosso a Cure al 91’, sarebbe stata un’ottima giornata grazie al 3-1.

Siamo secondi in classifica, -1 dalla vetta della Cosentina di Luca, +2 sul Taranto, +3 sul Casalotti, +4 su Giovanni e il Grottaglie, +5 su Vibo. Niente è deciso, tutto è aperto.

Coppa di serie - Semifinale - Andata

Vibo al Castellina e 16.000 valtellinesi a tifare pesantemente per i rossi montanari. Possesso che sfiora il 60%, dribbling al 52% e il doppio dei tiri dei nostri avversari ma finiamo i primi 45’ a reti bianche. La ripresa è un’altra musica ma è solo Colombani che trova la via del gol al 56’, siglando il definitivo 1-0 che, in ottica gara di ritorno, è comunque un margine, sebbene troppo esiguo per fare eccessivi conti.

Primavera

Degli Antonii, PO, 16 anni, tecnica 36 (+1)
Zdebel, CD, 16 anni, tecnica 35 (+2)
Ceccarelli, DC, 15 anni, tecnica 45
Riseri, DD, 15 anni, tecnica 39
Mainardi, AS, 15 anni, tecnica 17
Fabbri, DC, 13 anni, tecnica 50 (+1)
Lamberti, DS, 13 anni, tecnica 47 (+3)
Morfeo, AD, 13 anni, tecnica 41 (+1)
Zanetti, DD, 12 anni, tecnica 42 (+1)
Spinosa, CS, 12 anni, tecnica 39 (+1)
Montalti, CA, 12 anni, tecnica 38
Da Ponte, CC, 12 anni, tecnica 22


Dalle delusioni ai sogni di gloria
22^Giornata

Si va all’Olimpico,per fare visita alla Lazio,fanalino di coda,ne viene fuori un continuo rincorrersi ,dove noi passiamo avanti sempre ma veniamo continuamente ripresi ,finisce 3-3 ,a gonfiare la rete ci pensano corona,che ci aveva permesso di concludere la prima frazione avanti sullo 0-1, lenz e wahl,si pareggia, punto comunque prezioso

Ritorno quarti di finale coppa di serie

Scontro suicida tra Grottaglie e Sondrio,dopo la sconfitta per 2-0 maturata in terra valtellinese,al d’amuri davanti l’ennesimo tutto esaurito tentiamo la remuntada,ma che non arriva, addirittura andiamo sotto nella ripresa,dopo un primo tempo bloccato sullo 0-0,reagiamo ma è troppo tardi,l’assedio alla porta del Sondrio porta il gol del pareggio di vanderzee,nient’altro,siamo fuori dalla Coppa,comunque a testa alta, ci siamo giocati entrambi i confronti,ma stavolta sono gli amici del Sondrio ad andare in semifinale di Coppa!Noi se non altro abbiamo meritato gli applausi convincenti dei 23 mila spettatori presenti questa sera al d’amuri,segno di impegno e rispetto,ora testa al campionato e alla coppa italia

23^Giornata

Da le delusioni di coppa alle soddisfazioni in campionato,ospitiamo la montaltese al d’amuri,e caliamo il poker,ma attenzione, perché eravamo andati anche sotto,ci hanno pensato lenz a farci andare all’intervallo sull’1-1 e successivamente Van bocxlaer e una doppietta di Albertazzi per farci battere la compagine piemontese,primi in classifica assieme al Casalotti a quota 46 punti ,siamo primi noi per una leggerissima differenza reti migliore,veniamo seguiti dal Sondrio,a -3 e dalla coppia vibo-taranto a -4,e proprio domani andremo dai Tarantini per il derby puglise,che sa di una bella fetta di serie A, leggermente più distanziato il Nola ,ma che con la rosa a disposizione ha le carte per giocarsi la A,ecco perché bisogna ingranare

Intanto nuovo arrivo in casa grottaglie:arriva immediatamente il DD bleecker per circa il 5 milioni,23 anni,tecnica 79,che si giocherà il posto da titolare con il coetano corona,da tecnica 77
Partono invece wahl e pennacchi,per cifre mostruose al Bisanzio,ricavando in tutto 8-9 milioni,ottimi incassi!


Potrebbe essere la fine del sogno...
23^ Giornata

Il Comunale ribolle per uno degli snodi fondamentali della stagione: questa sera ci giochiamo tutta l’annata davanti a 8000 persone festanti, che la serata abbia inizio.
L’atmosfera è solenne e già dalla lettura delle formazioni si intravede il clima che ci accompagnerà per tutti i 90 minuti, il pubblico urla a squarciagola i nomi dei nostri beniamini tentando di esorcizzare la paura di perdere un’importante occasione per ottenere l’insperata promozione in Serie B.
Le formazioni sono, come giusto che sia, le migliori possibili: dalla nostra parte la freschezza e la spensieratezza dei giovani, con Groat e Remolini in un momento d’oro e con la voglia di farsi vedere dal mondo. Dalla loro c’è un po’ più di esperienza e di qualità (Del Olmo basta e avanza per farci tremare le gambe) che ben si sposano con una squadra che a dirla tutta è più da Serie B che da C.

Dal fischio d’inizio passano 11 minuti prima di vedere una conclusione a rete con Kowalik, vero protagonista in positivo e negativo dei primi minuti di gioco. Poi gli ospiti tentano di reagire e ci fanno paura con Del Olmo e Tortosa (2 volte) mentre noi perdiamo lo stesso Kowalik che probabilmente si stira nel calciare a rete; lo sostituisce Gayheart.
Da lì ci siamo solo noi fino all’intervallo con una costanza impressionante e allo stesso tempo con una grande imprecisione sotto porta, tanto che a riposo si va sullo 0-0 con moltissimi rimpianti.
Negli spogliatoi, come al solito, qualcosa succede, tanto che la squadra sembra voler riprendere da subito ad attaccare la Sacilese che pare in difficoltà per passare in vantaggio.
Ma le cose non vanno proprio così: gli ospiti rientrano in partita con uno spirito del tutto diverso, aumentando i nostri rimpianti sul primo tempo buttato via in maniera così sciocca, e mettono in mostra tutto il loro talento ribaltando una situazione che al 45esimo li vedeva sotto 8 a 4 nei tiri e che alla fine li premia per 15 tiri a 13, davvero mostruosi, di un’altra categoria...
Ci confermiamo squadra che non molla mai e non ci diamo per vinti. Come nei migliori finali da film tutto pare andare per il verso giusto; abbiamo sofferto e poi ci prendiamo la gloria con un gollonzo di Williamson in mischia su corner.
Andiamo tutti a casa a festeggiare? Certo che no. Il Comunale non fa in tempo a tornare seduto dopo l’esultanza per il gol che l’urlo di gioia ci viene ricacciato in gola. Errore di inesperienza, normale quando l’età media della rosa è di 21 anni, ma che fa davvero male. 1-1 e tutto da rifare, loro tornano secondi e noi torniamo ad inseguire.
Ma lo spirito di lotta non lo abbiamo più e nei minuti successivi ci pensa il polacco Lato a respingere l’assalto della Sacilese ormai convinta di averci dato la mazzata decisiva per il campionato.
E forse la mazzata ce l’ha data per davvero... le speranze si riducono ad un tenue lumicino con ancora Sarzanese, Internapoli, Massa e Rimini da affrontare...
Gli sguardi persi dei giocatori al fischio finale, gli applausi scroscianti ma allo stesso tempo carichi di rabbia e delusione dello stadio e i tifosi ospiti festanti sono un chiaro indicatore: la matematica non ci condanna (e a 11 giornate dalla fine è anche ovvio) ma ci condanniamo quasi da soli; se non ci crediamo noi, chi ci crede? La parola al campo, che la delusione si trasformi in rabbia agonistica!


Scalata continua
28^ giornata

22.000 tifosi della Montaltese ci accolgono in trasferta e noi arriviamo carichi a bomba, decisi a fare risultato vista la classifica che incalza, lassù ai piani alti. Sul piano dei tiri in porta la situazione è più o meno pari ma noi teniamo palla al 55%, unica statistica che ci arride. Il risultato si sblocca per piede di Breze al 34’ e quella fiammata ci vale i tre punti. Non rubiamo niente e restiamo in vetta.

29^ giornata

Tutto esaurito per l’arrivo al Castellina del Taranto, diretta concorrente per la massima serie. Prima frazione sul filo dell’equilibrio, anche se siamo più pericolosi, pur cedendo sul possesso palla. Nella ripresa si riparte dallo 0-0 ma al 54’ DeBrosse infrange le velleità pugliesi, con il raddoppio di Lehmann allo scadere. Peccato per il rosso a Latham a tempo scaduto ma la felicità esiste e persiste: siamo primi, +4 sulla seconda, +5 sulla terza, +6 sulla quarta. Margine labile ma che regala una certa tranquillità.

Primavera

Degli Antonii, PO, 16 anni, tecnica 36 (+1)
Zdebel, CD, 16 anni, tecnica 35 (+2)
Ceccarelli, DC, 15 anni, tecnica 45
Riseri, DD, 15 anni, tecnica 39
Mainardi, AS, 15 anni, tecnica 18 (+1)
Fabbri, DC, 13 anni, tecnica 50 (+1)
Lamberti, DS, 13 anni, tecnica 47 (+3)
Morfeo, AD, 13 anni, tecnica 41 (+1)
Zanetti, DD, 12 anni, tecnica 42 (+1)
Spinosa, CS, 12 anni, tecnica 39 (+1)
Montalti, CA, 12 anni, tecnica 38
Da Ponte, CC, 12 anni, tecnica 22


Pareggi su pareggi
26^Giornata

Ospite del d’amuri la colognese dell’esperto stefano monica,e sebbene la differenza dei valori in campo sia evidente ,cosi come tutte le altre statistiche pendano nettamente a nostro favore alla fine del primo tempo siamo incredibilmente sotto,in casa,dove solo il sondrio fin ora è riuscito a spuntarla con i tre punti,nella ripresa appariamo più convinti ma decisamente confusi,specie negli ultimi 20 metri,ci pensa ancora capitan vanderzee però a pareggiare tutto ,e anche stavolta salviamo la faccia grazie a lui!Un punto che però sa di poco,contro una squadra che ormai ha ben poco da chiedere

27^Giornata

Ospiti del fanalino valdiano appariamo troppo smorfiosi e convinti di poter vincere e dominare,niente di più sbagliato ,serve un gol dei locali ad inizio ripresa(dopo un primo tempo bloccato sullo 0-0) a farci cambiare atteggiamento e a trovare il gol con prieto ,proviamo a vincerla entrambe ,ma alla fine finisce in parità per 1-1,risultato che non accontenta nessuno ,visto che il team di patrick aveva bisogno di tre punti per sognare un insperata salvezza oramai,e per noi anche ,che scivoliamo al quinto piazzamento,a +1 dal vibo,+4 dal nola(che può ancora sognare visto il team di categoria superiore),-1 dal casalotti,-2 taranto,-4 sondrio e -5 dalla capolista cosenza,contro la quale oggi giocheremo contro al d’amuri,per riaprire il campionato,perchè la classifica è corta e una nostra vittoria può mischiare ancora una volta le carte!

Novità di mercato

Va via il CD mancini,21enne,tecnica 66 per la modifica cifra di 57 mila crediti al copenaghen


Ed è qui che i capitani veri vengono fuori
24^Giornata

Il derby tarantino non è affine a se stesso,ma rappresenta un vero e proprio snodo cruciale per la corsa alla serie A,si va allo iacovone e davanti a 33 mila spettatori la testa è gia all’incontro imminente di coppa col carpi,la gara è abbastanza equilibrata ma se osserviamo bene i tarantini hanno leggera padronanza su ogni zona del campo,e questo fa la differenza,andiamo sotto all’intervallo per 1-0 e dopo poco l’inizio della ripresa subiamo pure il 2-0,squadra col morale a pezzi,capitan vanderzee la riapre e accende il cuore dei biancoazzurri,ma questo non basta a bucare nuovamente la porta tarantina e se contiamo anche il fatto che l’infortunio di van bocxlaer ci ha lasciato in 10 capiamo che in realtà si poteva fare poco,usciamo dallo iacovone a secco di punti e addio alla serie positiva di 9 partite

Quarti di finale coppa italia



Usciti ai quarti di coppa di serie...e usciti anche ai quarti di coppa italia,stavolta il "colpevole" è il carpi,attualmente terzo in serie A,davanti a 43500 spettatori e alla nostra prima trasferta di questa competizione comunque ci teniamo a dire la nostra e mostriamo grande intensità,forse troppa ,fin dal primo minuto ,andiamo sotto e pareggiamo subito con prieto,poi andiamo sotto di nuovo,tutto questo nel primo tempo,nel secondo tempo proviamo a riaprire la partita ma nulla da fare,sul finale subiamo il 3-1 che ci butta fuori dalla coppa italia,ottimo cammino comunque,usciamo tra gli applausi,non siamo mai morti,abbiamo messo in difficoltà i nostri avversari nonostante la loro superiorità,questo basta per uscire senza rammarichi da una trasferta proibitiva


25^Giornata

La testa è ancora a carpi,al d’amuri tutto esaurito arriva il nola e nemmeno c’è ne rendiamo conto,primo tempo sotto di misura per 1-2(firma vanderzee,l’unico che ha lottato oggi),dopo essere stati sotto 0-2,poi a inizio della ripresa vanderzee la pareggia anche,da li in poi ritmi blandi e palla spazzata in avanti,siamo sfiniti fisicamente,ci teniamo il pareggio e ci sta benissimo,prestazione di grande carattere di capitan vanderzee,che si sta trascinando una squadra,che in questo momento,fuori dalle coppe deve ritrovare la giusta determinazione e concentrarsi solo sul campionato,l’unica cosa che ci resta,siamo quarti,ma comunque tutti li,a -2 dalla capolista sondrio e -1 dal duo cosenza-taranto,mentre precediamo per differenza reti il casalotti,è tutto aperto,Ogni scenario non è da escludere,saranno 9 finali da vincere se vogliamo raggiungere l’obiettivo della serie A


Alla riscossa
Mercato

Si gioca per il futuro: arriva la prossima annata Bermudez, CD 21enne da tecnica 70. Con questo arrivo si prospettano, la nuova stagione, cessioni eccellenti quali Cure (DC 27enne da tecnica 77), Blommen (CD 24enne da tecnica 78), Lehmann (CA 25enne da tecnica 80) e DeBrosse (CC 26enne da tecnica 78), il tutto per abbassare il monte stipendi. In attacco resteremo con la coppia fatta in casa Colombani-Zanasi, sulla fascia destra, come detto, restano il nuovo Bermudez; a centrocampo terremo Arslan (25 anni per tecnica 78); DD da far cresce all’ombra dell’esperto top player Beck (31 per 89) e del nostro Riva (21 per 74) c’è Andreou (18 per 64); centrale di difesa Bodunow (25 per 76).

23^ giornata

Al Castellina scendono sul terreno di gioco le seconde linee (il top lo abbiamo tenuto per la coppa di serie): Ronchi, Ubaldini, Riva, Allegri e Zanasi in campo insieme, cinque uomini della nostra Primavera sono una soddisfazione da vedere in prima squadra. L’avversario è Giada Maccarese che schiera un undici migliore del nostro ma dalla nostra c’è il fattore campo. Ne esce un match pirotecnico: al 15’ siamo 2-0 con Lehmann e Viana sugli scudi. Svantaggio dimezzato prima dell’intervallo, poi nella ripresa Viana si allarga con una doppietta che ci conduce al 3-1. Qui, purtroppo, tiriamo i remi in barca e veniamo ripresi.
Finisce 3-3, la classifica è interessantissima: siamo terzi a -3 dalla vetta e con un margine di +1 su Cosentina-Taranto e +2 su Vibo.

Coppa di serie - Quarti di finale - ritorno

Scendiamo dall’amico Giovanni a Grottaglie, forti del 2-0 del Castellina, puntando ancora sul possesso palla. I padroni di casa sono più pericolosi e sfoggiano una forza che sfiora quota 900 ma teniamo duro e, addirittura, Colombani rompe il ghiaccio al 54’ e ci porta avanti. Qui solo un miracolo porterebbe l’undici di mister Vecchio alla semifinale e l’impresa la tentano comunque: arriva il pareggio al 73’ ma, per fortuna nostra, la riscossa finisce lì. Onore ai nostri avversari, che più che altro sono compari e non nemici.
Si vola in semifinale contro Vibo, gara d’andata al Castellina (in campionato sfida con il fanalino di coda Roma Laziale) e ritorno a Vibo (nello stesso giorno della partita di campionato con il Grottaglie, dannazione). Ce la giocheremo tutta quanta.

Primavera

Finora il miglior incremento è di Lamberti, DS 13enne da tecnica 47, cresciuto di 3 punti. Purtroppo per il futuro prossimo c’è ben poco, Ceccarelli (DC 15enne tecnica 45), a meno di imprese, non sarà all’altezza, mentre il DC Fabbri (13 anni con tecnica 50), appare già migliore.


Tanta carne al fuoco, ma carne buona
17^ giornata

Fine del girone d’andata, c’è l’Airaschese che ci viene a fare visita e il rischio è di prendere la partita sottogamba. Detto, fatto: al 9’ andiamo sotto e gli oltre 21.000 spettatori iniziano a rumoreggiare. La reazione arriva molesta: Breze pareggia al 37’ e nella ripresa invertiamo il trend. Lessard, dal centro della difesa, al 52’ la piazza e ci regala la rete che conduce con sè i tre punti. Ottima chiusura della prima metà di stagione.

18^ giornata

Si riparte ancora tra le mura amiche, il pubblico sale a oltre 25.000 per accogliere la Pombiese e stavolta rendiamo onore a chi paga per guardarci: al 38’ il terzino Latham sblocca, nella ripresa Blommen, subentrato, raddoppia al 79’. Con un avversario di calibro sfoggiamo un’ottima prestazione, si prosegue a gonfie vele.

19^ giornata

Il campo della Colognese ci è ostico e cadiamo, dopo una serie utile di dieci partite. Alla mezzora del primo tempo siamo già sotto di due reti e a nulla servono i cambi strategici: restiamo affossato nella nostra debacle. Non siamo invincibili, c’è da abituarsi all’idea.

20^ giornata

Trasferta a Vibo, si rischia grosso per la caratura avversaria ma scendiamo in campo decisi a riscattarci dopo l’ultima brutta caduta di cui i siamo resi protagonisti. Al 22’ Colombani ci porta avanti ma lo stadio, pieno di tifosi di casa, scalda i cuori dei loro beniamini che ci riprendono in 6’. Ci si assesta sul pareggio, nonostante la pericolosità che mostriamo, e arriva comunque un bel punto.

21^ giornata

Torniamo tra le Alpi e sfoggiamo quello che sappiamo fare: bel calcio. Stringiamo d’assedio la Cesenatica ma la rete fatica ad arrivare. La prima frazione termina a reti bianche, la ripresa suona diversamente: in 2’ DeBrosse e Viana, fari del centrocampo, piazzano due reti e fissano il 2-0 che conduce alla vittoria. Si torna in carreggiata.

22^ giornata

Il Real Montecchio non fa sconti e portiamo via un bel punto dal loro campo, dopo che siamo stati chiusi in difesa per buona parte della partita. Labile margine di forza, siamo padroni della palla ma non della pericolosità: ne esce uno 0-0 tutto sommato giusto che ci permette di ritrovare continuità, dopo la caduta con la Colognese.

Siamo terzi, in piena zona promozione, ma siamo tutti vicini: la coppia di vetta Casalotti-Grottaglie è a +1, dietro il Taranto è a -1, la Cosentina a -3 e Vibo a -4. Inanellare un paio di risultati infausti può far cambiare ogni equilibrio.

Coppa di serie

Fase a gironi - ultima giornata

Dal Ruggiero Valdiano dobbiamo solo vincere per passare il turno e schiantiamo i padroni di casa con un poker di tutto rispetto. Possesso palla che sfiora il 60%, triplo dei tiri e apertura delle danze siglata da Zigankow al 21’. Raddoppia Zanasi al 39’, poi si passa alla ripresa con Viana al 67’ e chiusura in bellezza per Hiliard al 77’. Unica pecca il rosso a Ronchi che sarà costretto a saltare lo scontro fratricida contro il Grottaglie dell’amico Giovanni ai quarti.

Quarti di finale - andata

Il Castellina è una bolgia per accogliere gli amici del Grottaglie ma qui ci si gioca il passaggio del turno e dobbiamo sfruttare il fattore campo, sapendo che il ritorno in Puglia sarà tutt’altro che semplice. Puntiamo sul possesso palla e questa scelta paga, stavolta: Colombani al 23’ ci lancia avanti, raddoppia Zygankow nella ripresa e il 2-0 al fischio finale ci permette di sognare il passaggio del turno che sarà, però, decretato dal campo stasera.

Mercato

Rinnovi fatti, monte stipendi che salirà alle stelle ma anche un paio di cessioni eccellenti: il CS Nani vola negli Emirati Arabi e di lui si perderanno le tracce nel calcio che conta. Van Poucke, invece, va ai Gunners Londra dove troverà Matamoros, per formare un centrocampo d’esperienza e qualità in Inghilterra.
Tra i giocatori in scadenza arriva qualche pedina: il turco Arslan, CC 25enne da tecnica 78, sarà già pronto per illuminare la zona nevralgica del campo; il ragazzino greco appena maggiorenne Andreou, tecnica 63, si deve fare le ossa alle spalle di un’istituzione come Beck e del nostro Riva; al centro della difesa giunge il 25enne russo Bodunow, tecnica 77. Ci sarà da cedere un DC, probabilmente il partente sarà Cure, mentre nei CC e sui terzini non si muoverà nessuno.

Primavera

Degli Antonii, PO, 16 anni, tecnica 36 (+1)
Zdebel, CD, 16 anni, tecnica 35 (+2)
Ceccarelli, DC, 15 anni, tecnica 45
Riseri, DD, 15 anni, tecnica 39
Mainardi, AS, 15 anni, tecnica 17
Fabbri, DC, 13 anni, tecnica 50 (+1)
Lamberti, DS, 13 anni, tecnica 47 (+3)
Morfeo, AD, 13 anni, tecnica 40
Zanetti, DD, 12 anni, tecnica 41
Spinosa, CS, 12 anni, tecnica 39 (+1)
Montalti, CA, 12 anni, tecnica 38
Da Ponte, CC, 12 anni, tecnica 22


Pagina 1

login
e-mail
password
NETWORK
Football Manager
Fussball Manager
Manager de fútbol
Football Manager
LINK
Registrati gratis
Aiuto online
Squadre libere
Giornata & tabella
COMMUNITY
Notiziario
Ritrovo
Chat
SU DI NOI
Informazioni di base
Contatti
Condizioni d‘uso