Café di lettura
Tuttosport
Café di lettura
 

Eliminare definitivamente il contributo?
Nascondere definitivamente il contributo?
Il testo è troppo corto!
Il titolo è troppo corto!
Tuttosport
+++ Rivista sportiva per Italia +++

Postare un nuovo elemento
Nel mezzo fra big,eliminazioni al 119’ e sconfitte ingiuste
Sedicesimi Coppa Italia

L’urna ci regala una vera e propria corazzata da affrontare nel terzo turno di coppa italia,la corazzata provasto di mister ocram,al d’amuri il pubblico non si fa pregare con oltre 44mila biglietti strappati,la differenza tecnica sulla carta è molto più che evidente ,sono infatti 132 i punti forza a nostro sfavore che ci separano dai forti abruzzesi,eppure sul rettangolo del d’amuri è pura sofferenza e divertimento,partono forti entrambi i team,col team grottagliese che si fa però preferire al provasto per voglia e rabbia agonistica che portano al 16esimo gli uomini di mister in vecchio in vantaggio grazie alla rete di menendo,arriva la reazione del provasto,che ci mette in difficoltà fino all’intervallo non concedendoci nemmeno un tiro in porta dal momento del gol,risultato ancora sull’1-0 però,merito di un grottaglie ben messo in campo e tatticamente ispirati,perfetti non lo siamo ancora e forse mai lo saremo,la ripresa è la dimostrazione che nel calcio a volte quando si gioca bene si subiscono i gol mentre quando si difende soltanto il pullman difensivo resiste agli assalti,secondo tempo da paura del grottaglie,tantissime le occasioni da gol create,specie ad inizio ripresa dove sfioriamo clamorosamente il gol del doppio vantaggio,ciò però non arriva e segue al 55esimo il gol del provasto,nulla da dire,il pareggio ci sta tutto,il grottaglie reagisce da grande squadra e da li al 90esimo sono 7 le palle gol create dal team della città delle ceramiche ,tutte sprecate,purtroppo! Si va cosi ai supplementari,prima frazione meglio gli ospiti,noi con un solo tiro non riusciamo a impensierire la difesa abruzzese come fatto nel secondo tempo,oggi i secondi tempi li giochiamo alla grande,buon secondo tempo supplementare per noi,che abbiamo ancora energie da vendere,il provasto ormai è rinchiuso nei propri 30 metri a difendere con esperienza,cosa che al 119esimo paghiamo davvero cara,nell’unico contropiede fatto dagli ospiti nel secondo tempo supplementare il premio è il qualificazione allo scadere,1-2 e torniamo a casa noi,immeritatamente o no una cosa sentiamo di dircela,se si tiene testa a club del genere l’unico peccato che commettiamo è subire quei gol a freddo che non rendono possibile una reazione,siamo fuori dalla coppa quando ormai si pensava alla giusta lotteria dei calci di rigori,non è stato cosi,fuori allo scadere,siamo dispiaciuti vista la prova svolta nei 120 minuti contro un team da vertice,ma accettiamo ogni verdetto e salutiamo ai sedicesimi la coppa italia,testa solo al campionato

16^Giornata

Polinago,quella squadra che in italia vince scudetti su scudetti da oltre 30 anni,eppure qualcosa dopo tanto si è spezzato,il ciclo di mister blackcat è ormai terminato e il team modenese ormai galleggia nelle zone destinate ai preliminari di champions,nonostante un roster ancora superiore a tutti gli altri,anche qui la differenza tecnica è abissale e stavolta sul campo non siamo mai davvero pericolosi,lo ammettiamo,troppo stanchi per tentare di fare la partita sul campo degli attuali campioni d’italia,difendiamo però egregiamente e l’intento è finire a reti bianche,sembriamo riuscirci nel primo tempo dove si va all’intervallo a reti ancora inviolate,anche la ripresa sembra della stessa pasta,il grottaglie soffre ma conserva il risultato,la beffa però arriva anche oggi,all’83esimo il polinago passa avanti e l’1-0 è sufficiente per rispedirci a grottaglie senza punti,ancora una volta,meritatamente oggi però,non si è giocati come si fa di solito,i 120 minuti di coppa hanno stancato anche i tifosi!

17^Giornata

Ultima gara del girone d’andata,al d’amuri l’ospite è la sampdoria dell’amico giasone,superiore anch’essa rispetto ai sottoscritti,pur in modo meno evidente rispetto vasto e polinago,gara difficile al d’amuri per tutti,la sampdoria oggi è in difficoltà gli davanti ma al 30esimo è sul punteggio di 0-2 a suo favore grazie alla doppietta del proprio regista,il grottaglie giochicchia ma fatica a trovare gli spazi trovati dal maggiore interprete di centrocampo della squadra blucerchiata,finisce il primo tempo sullo 0-2,samp meritatamente in vantaggio ma forse due gol di distacco sono un po bugiardi,la ripresa è un vero inferno per i liguri,che non trovano le energie di arrivare nella nostra area di rigore nemmeno una volta,il grottaglie fa la partita pur faticando a trovare i giusti varchi ma nonostante ciò al 63esimo poulin riapre la gara e da pepe al finale,dove comunque l’esperienza di mister giasone si fa sentire e non riuscendo mai a tirare in porta nel secondo tempo finisce 1-2 e si porta i tre punti a casa,noi ancora al secco ,gara strana!

Finisce cosi il girone d’andata,che ha rispecchiato le aspettative e ha regalato nei tratti iniziali del torneo grosse soddisfazioni specie quando condividevamo dopo 7 giornate il primato in compagnia del carpi,ora capolista solitaria e favorita al titolo,terminiamo con 18 punti in 17 partite,a +6 dalla zona rossa,disponendo del terzo miglior attacco ma anche della terza peggior difesa,ora appuntamento col girone di ritorno,dove i numeri li conteranno davvero

Primavera

AD Silvio Reggiani 15 anni tecnica 59(+2)
DC Salvatore Torricelli 15 anni tecnica 44(+3)
CC Emanuele Ferrando 14 anni tecnica 43(+1)
CD Corrado Ippoliti 14 anni tecnica 40(+1)
AS Edvin Johansson 14 anni tecnica 46(+1)
CS Biagio Ravanelli 14 anni tecnica 52(+2)
DD Sebastiano Gardini 14 anni tecnica 35
CA Pierpaolo Virdis 14 anni tecnica 47(+2)
CS Marcio Goncalves 14 anni tecnica 21
PO Fabio Saladini 12 anni tecnica 40
DC Raffaele Casiraghi 12 anni tecnica 42(+1)
DS Italo Pellegrini 12 anni tecnica 32(+1)


FINALMENTE IL MESSINA,BATTUTO IL LIVORNO 2-1
CONFERENZA POST GARA dell ALLENATORE DONDI LUCA

abbiamo fatto la nostra prima vittoria contro una buona squadra,non riesco a capire come possiamo essere penultimi,visto che comunque dei miglioramenti ce ne sono
faccio i complimenti all allenatore del LIVORNO perche’ anche loro non meritano di esser ultimi in classifica.....
per quanto possa parlare della mia squadra dico solo che dobbiamo continuare a lavorare e non esaltarci per questa vittoria,la strada e’ ancora lunga, c e da lavorare molto,pero’ credo fortemente in questi ragazzi

Luca Dondi | AC Messina
15/01 22:49

A volte si raccoglie,a volte si semina soltanto
7^Giornata

In un d’amuri con 33mila persone presenti arriva il salò ,nostra diretta concorrente per la permanenza in serie A,sulla carta si prospetta una gara equilibrata,visti i soli 21 punti forza di differenza a nostro favore,gara nervosa,che non lascia spazio ai tatticismi ma piuttosto al dominio iniziale del grottaglie che al 15esimo si porta avanti con willimowski ,al 36esimo raddoppio di poulin,al 37esimo il salò accorcia le distanze e al 38esimo poulin porta il risultato sul 3-1 che prosegue fino l’intervallo ,nella ripresa entra un salò più determinato ma è la furbizia grottagliese a prevalere,al 64esimo è 4-1 firmato barnier e al 69esimo poulin piazza il 5-1,oltre che la sua personale tripletta,il risultato ormai è acquisito,nel salò domina la frustazione ed ecco che nel finale di gara fioccano i cartellini,all’88esimo fallaccio di un giocatore avversario ai danni di maldini,avversario espulso e capitan maldini costretto a rimanere fuori fino il 19! Finisce 5-1,tre punti a dir poco essenziali


8^Giornata

Trasferta proibitiva a perugia,sulla carta,in campo dimostriamo di essere alla pari degli umbri,giocando ad alti ritmi nonostante a livello fisico siamo calati un po causa vari infortuni e squalifiche,partiamo bene ma dopo 30 minuti siamo sotto 3-0,la differenza è stata che loro in 30 minuti hanno fatto 4 tiri in porta e 3 gol,noi altrettanti tiri ma 0 gol,al 31esimo barnier però la riapre riaccendendo un piccolo fascio di luce della speranza,a metà secondo tempo ne fa un altro e riapre la gara completamente,manca però il tap in vincente per andare a pareggiare una gara giocata davvero alla pari contro i più quotati perugini,finisce 3-2 ed è la seconda sconfitta stagionale

9^Giornata

Derby tarantino al d’amuri,arriva un martina franca rinato dalla nuova gestione tecnica,oltre 34mila spettatori pronti a sostenerci,ancora una volta i punti forza non sono gli stessi di inizio stagione,aspettiamo che torni maldini e che la sua riserva menendo rientri nel pieno delle forze da un lunghissimo infortunio,parte bene il grottaglie,con 5 tiri in soli 13 minuti ,al 16esimo il terzino mayhew s’infortunia e i piani di mister vecchio si complicano ,non molliamo comunque,subiamo qualcosina sulla fascia destra a causa di un musgrave entrato a freddo e non ancora perfettamente lucido,siamo proprio noi però a passare in vantaggio al 30esimo grazie all’esterno menendo ,si rallentano i ritmi,il martina fa poco e niente dal momento del gol grottagliese ma un tiro al 44esimo è più che sufficiente per fare gol e andare all’intervallo sull’1-1,nella ripresa bella partenza di ambedue le formazioni ma a spuntarla è il martina franca che al 67esimo trova il gol del 2-1,che sarà il risultato finale,seconda sconfitta consecutiva,la prima in casa,dove fin ora avevamo sempre vinto,è la seconda gara dove pur inferiori sulla carta rispetto gli avversari giochiamo completamente alla pari ma perdiamo di misura,sembra di vedere il grottaglie di due stagioni fa,con la differenza che allora questi risultati erano cosa di ogni giorno,la speranza è uscire dal giro di partite infernali con meno sconfitte e infortuni possibili per poi far rientrare tutti al meglio per quando affronteremo nuovamente degli scontri diretti,intanto però bisognerà non gettare al vento l’ottimo inizio ,cominciando domani con l’ottenere un risultato utile contro l’insubria


Primavera

AD Silvio Reggiani 15 anni tecnica 58(+1)
DC Salvatore Torricelli 15 anni tecnica 43(+2)
CC Emanuele Ferrando 14 anni tecnica 43(+1)
CD Corrado Ippoliti 14 anni tecnica 39
AS Edvin Johansson 14 anni tecnica 46(+1)
CS Biagio Ravanelli 14 anni tecnica 51(+1)
DD Sebastiano Gardini 14 anni tecnica 35
CA Pierpaolo Virdis 14 anni tecnica 46(+1)
CS Marcio Goncalves 14 anni tecnica 21
PO Fabio Saladini 12 anni tecnica 40
DC Raffaele Casiraghi 12 anni tecnica 42(+1)
DS Italo Pellegrini 12 anni tecnica 32(+1)


Niente applausi,solo umiltà
1^Giornata

Stagione nuova categoria nuova ,il Grottaglie di mister vecchio dopo una trionfante stagione nel campionato di serie B coronato con un primo post e una coppa di serie in bacheca si affaccia nella massima serie del calcio italiano ,lo facciamo esordendo a Trieste,squadra di ottimo livello e che potrà dire la sua nella lotta per i primi posti,in campo non sembra veritiera questa affermazione ,i friulani non schierano il meglio che hanno e nel primo tempo,pur giocando ad armi pari con i pugliesi del Grottaglie,riescono ad andare all’intervallo in vantaggio di due reti , approfittando di quelle due palle gol in più avute rispetto alla banda di vecchio,che nella ripresa entra incazzata e determinata ad acciuffare un risultato utile ,il Trieste non tira mai in porta,noi invece non la smettiamo mai di costruire gioco e al 71esimo bomber roorback decide di festeggiare il faraonico rinnovo contrattuale col gol del 2-1,ci crediamo ,mettiamo sotto il Trieste ma la palla non entra,pur concedendo un solo tiro in porta nei secondi 45minuti al 90esimo,contropiede però sprecato dalla formazione di mister Donizetti,finisce così a Trieste ,con la squadra di casa che ci rifila la prima sconfitta stagionale,immeritata !

2^Giornata

Cancellare trieste?no,la prestazione c’è stata,il risultato è da archiviare,il modo migliore per farlo è nelle calde braccia del nostro D’amuri ,ospitiamo davanti oltre 31mila spettatori un feralpi Lonato alle prese con i preliminari di Champions League e che a Grottaglie non arriva proprio con i suoi uomini migliori ,pur schierando una formazione di poco inferiore a noi ,gara senza storia,tantissime le occasioni da gioco avute,il feralpi Lonato subisce in silenzio e non sfrutta nemmeno quei pochi spazi concessi affacciandosi nell’area Grottagliesi solo poche volte con timidi e inefficaci contropiedi ,a noi invece basta un minuto per sbloccare la gara e poi chiuderla ,al 32esimo postiga insacca di testa sugli sviluppi di un corner e un minuto dopo Valdo si procura e trasforma un calcio di rigore,ecco,tutto qui,peccato solo per l’espulsione ingenua di postiga nel finale che a gara ormai acquisita perde troppo tempo con proteste eccessive e subisce la mano pesante del giudice sportivo con 3 giornate di squalifica per il terzino portoghese , tralasciando questo però la giornata è stata perfetta ,ecco arrivati i primi tre punti stagionali!

3^Giornata

La vittoria col feralpi Lonato ha lasciato ottime indicazioni,oltre che gli essenziali tre punti , l’occasione per ripeterci l’abbiamo,siamo ancora una volta al D’amuri e l’avversario di turno oggi è il Policoro dell’amico Pietro,i lucani sono squadra forte e quadrata,ma sottovalutano loro malgrado la gara di Grottaglie ,giocando con una formazione con qualche presenza di panchinari e di pochissimo inferiore ai nostri 926 punti forza,il primo tempo è equilibrato anche se a creare maggiormente e ad avere le migliori occasioni siamo noi,finisce però 0-0,nella ripresa è subito Valdo a sbloccarla dopo un giro d’orologio ,al 54esimo capitan Maldini raddoppia fra l’euforia totale,il Policoro a metà frazione si ricorda di siglare il gol della bandiera,aumenta i ritmi e complice il nostro indietreggiare porta gli ultimi minuti ad essere ricchi di sussulti,nulla di grave però per noi,finisce 2-1,seconda vittoria(consecutiva) stagionale,non guardiamo la classifica adesso,rimaniamo umili e pensiamo a quello che c’è ancora da fare!

Primavera

AD Silvio Reggiani 15 anni tecnica 58(+1)
DC Salvatore Torricelli 15 anni tecnica 42(+1)
CC Emanuele Ferrando 14 anni tecnica 42
CD Corrado Ippoliti 14 anni tecnica 39
AS Edvin Johansson 14 anni tecnica 46(+1)
CS Biagio Ravanelli 14 anni tecnica 50
DD Sebastiano Gardini 14 anni tecnica 35
CA Pierpaolo Virdis 14 anni tecnica 45
CS Marcio Goncalves 14 anni tecnica 21
PO Fabio Saladini 12 anni tecnica 40
DC Raffaele Casiraghi 12 anni tecnica 41
DS Italo Pellegrini 12 anni tecnica 31


Le prestazioni ci sono,i punti no, serve la svolta
13^Giornata

Al d’amuri ospitiamo il fucecchio secondo in classifica,il nostro entusiasmo contro l’esperienza assoluta degli ospiti,in termini di condizioni fisiche noi siamo messi malissimo eppure nonostante l’inferiorità sia sull’aspetto tecnico che fisico riusciamo a mettere sotto uno dei migliori team del torneo ,andiamo avanti dopo un quarto d’ora di gioco grazie a valdo,la reazione toscana c’è e non si fa attendere,anche con un po di fortuna e tanto cinismo al 44esimo la rimonta è completata grazie al gol del 2-1 ,nella ripresa inizio molle ma al secondo tiro fatto al 61esimo pareggiamo con roorback,effettuiamo i cambi e la nostra condizione atletica pessima è determinante nella fase conclusiva ma non decisiva,tanti i tiri in porta subiti,noi invece non tiriamo mai dopo il 2-2,il risultato rimane fortunatamente quello e portiamo via un altro punto che fa classifica e morale

14^Giornata

Scandicci,team potenzialmente da champions,in verità però è ben sotto quelle posizioni di classifica,al turri siamo nettamente sotto sul piano tecnico e fisicamente c’è ancora un maldini infortunato ,tuttavia il suo sostituto menendo è ormai tornato da quel lungo infortunio e lo dimostra portandoci momentaneamente in vantaggio,la festa però dura poco,all’intervallo siamo sull’1-1 che sarebbe comunque un risultato prezioso ,nella ripresa chiudiamo gli spazi e le ripartenze quando le facciamo sono pericolose,tuttavia in queste partite vince chi sfrutta maggiormente gli episodi,cosa che i toscani fanno benissimo all’85esimo quando si portano sul definitivo 2-1,sconfitta di misura contro un ottimo club,l’ennesima

15^Giornata

Tre punti o fallimento,al d’amuri il cosenza non viene per ricevere regali,qui i tre punti valgono doppio ma a capirlo inizialmente sono solo i calabresi che dopo un solo minuto sono gia in vantaggio e all’11esimo servono lo 0-2,siamo nulli,e forse il tris calabrese sarebbe anche meritato,al 30esimo siamo per la prima volta pericolosi,al 35esimo andiamo in rete con sperelli,1-2,altra partita,ma dopo 5 minuti siamo punto e a capo col gol del 3-1 a favore del cosenza ,la ripresa è un continuo correre del grottaglie che cerca in ogni modo di acciuffare quanto meno il pareggio,tanti i tiri e la mole di gioco creata,al 68esimo poulin porta il risultato sul 2-3,siamo vivi e ci giochiamo le nostre carte,ci mangiamo qualche gol,di contro parate assurde ed ecco che il risultato rimane quello,2-3 ad opera degli ospiti che sbancando il d’amuri portano via tre punti pesantissimi,come detto nella partita precedente in A le gare le vincono i team più esperti ,furbi e concentrati,noi la gara l’abbiamo persa nei 10 minuti,ingenuità,inesperienza e insicurezza di alcuni elementi,ecco perchè commentiamo questo risultato che ha permesso a una delle nostre concorrenti a prendere fiducia,e intanto noi siamo a 8 gare che non vinciamo,pur giocando quasi sempre almeno alla pari,anche oggi nonostante l’inizio difficile nei complessivi 90 minuti avremmo meritato il pareggio,ma il calcio è questo,ecco perchè ci piace


Crollo mentale,fisico o abbiamo dato troppo all’inizio?
10^Giornata

Trasferta sul difficilissimo campo dell’insubria,squadra da sempre ostica per i sottoscritti,anche oggi in terra lombarda le nostre sensazioni sono giuste,per la prima volta in stagione soffriamo per davvero,andando all’intervallo sotto di una rete,nella ripresa partiamo motivati e dopo un paio di tentativi valdo al 63esimo trova la rete del pareggio ,i nostri assalti offensivi spariscono,quelli locali sono insistenti e ci chiudiamo nei nostri 30 metri per la prima volta in stagione,all’84esimo subiamo meritatamente il gol del 2-1 ma all’89esimo quando l’insubria poteva anche chiuderla definitivamente ,il nostro sempreverde barnier trova la rete del clamoroso 2-2,portiamo via un punticino,meritatamente o immeritatamente poco conta,sappiamo però che per noi è come se fosse una vittoria

11^Giornata

Arriva il vasto al d’amuri,gli abruzzesi sono nel loro periodo migliore da quando è iniziato il campionato,dopo un inizio davvero deludente vista la corazzata a disposizione ,la squadra guidata da mister Ocram viene da tre affermazioni consecutive e davanti gli oltre 33mila spettatori del d’amuri sembra voler calare il poker,l’inizio da parte nostra non è poi cosi male,ma dopo 6 minuti siamo gia in svantaggio,col passare dei minuti cala la fiducia e aumenta la supremazia degli abruzzesi che prima trovano il raddoppio e poi il 3-0 prima dell’intervallo,gara virtualmente chiusa al d’amuri con un grottaglie per la prima volta con le ossa rotte,apparentemente,solo apparentemente,perchè la ripresa è un valzer infinito di emozioni,passa un minuto e poulin accende l’orgoglio grottagliese,due minuti barnier ci mette l’esperienza per riaprire la gara,2-3 e pubblico che adesso ci crede davvero,il vasto sembra tornare a comandare ma quando meno si potesse attendere ecco che arriva il gol del pareggio grottagliese grazie al centrale gentile che al 56esimo sfrutta il cross di sperelli siglando il 3-3,abbiamo davvero rimontato 3 gol in soli 11 minuti,lasciamo che l’euforia sia il nostro miglior carburante ed ecco che winkler prende il posto di postiga,passano 5 minuti ed ecco che tutto torna come prima,calcio di rigore per gli abruzzesi e il centravanti olazabal(all’ultima presenza con la maglia abruzzese) insacca per il 3-4,gara chiusa a sto punto,non per noi,al 66esimo è 4-4 ,roorback raccoglie volentieri una sponda di menendo,palla in rete e d’amuri ancora una volta impazzito,effettuiamo cambi tattici e ci limitiamo a gestire un risultato preziosissimo rispondendo ai lanci degli ospiti con lo spazzare la palla più lontano possibile ,la gara sembra archiviarsi cosi ma al 92esimo la doccia fredda,disattenzione difensiva da parte del team grottagliese,un esterno del vasto ne approfitta ed è 4-5,grottagliesi completamente ammutoliti,il direttore di gara decreta la fine di un incontro davvero surreale

2^Turno Coppa italia

Superato,non senza qualche fatica,il primo turno della coppa ci apprestiamo ad affrontare la trasferta di lanciano(club di C) con l’obiettivo di vincere è conquistare i sedicesimi ,scheriamo le riserve,con la giovanissima punta argentina benitez all’esordio da titolare,esordio bagnato col gol dopo soli 12 minuti,il lanciano conserva bene il pallone ma attacca e ci crede troppo poco per metterci in difficoltà,nella ripresa dilaghiamo nei primi minuti grazie a solferini e roorback,gara ormai chiusa ma intervallata dal gol del 3-1 che salva l’orgoglio agli abruzzesi sponda lanciano,a circa 10 minuti dalla fine gol di benitez che chiude con una doppietta la prima gara da titolare giocata con la maglia del grottaglie,non male per un 17enne!

Ora i sedicesimi,avversario?il pro vasto del 5-4,ancora una volta al d’amuri,sarà ancora goleada?speriamo termini 1-0 piuttosto ma a favore nostro :D

12^Giornata

Trasferta in terra del carpi,capolista di questa serie A,troppi distratti oggi,reggiamo un tempo giocando male e quasi sempre in difesa,nella ripresa iniziamo subendo il gol dell’1-0 che basta e avanza per farci tornare a casa senza nessun punto(prima volta in stagione che visto come si è giocato siamo stati sconfitti meritatamente,reggiamo comunque l’impatto,le 5 sconfitte subite sono sempre state con una rete di scarto,restiamo sempre in partita),il periodo non è migliore,ma era previsto un calo,visto il calendario ,ora l’importante sarà non mollare,siamo in settima posizione a +6 dalla zona rossa,ricordiamoci per cosa lottiamo realmente !


MESSINA-VILLACIDRESE 1-1
CONFERENZA POST PARTITA

una partita dominata nel primo tempo potevamo benissimo farne 3
al secondo tempo invece siamo calati fisicamente,il primo gol si poteva evitare,dovremmo lavorare molto meglio sulle palle inattive....
comunque i miei ragazzi hanno fatto una bella partita,sono soddisfatto,questo punto puo’ far aumentare l autostima di questi ragazzi,ora bisogna lavorare e domani ci aspetta un altra battaglia

Luca Dondi | AC Messina
13/01 22:57

FORZA MESSINA
debutto del nuovo tecnico LUCA DONDI,sulla panchina MESSINESE
vogliamo i 3 punti,i tifosi lo meritano
CONFERENZA STAMPA DEL TECNICO DONDI
sicuramente non sara’ semplice,troveremo una squadra che naviga nelle zone basse della classifica,sara’ una partita d attacco sia per noi che per loro
i miei ragazzi sono pronti,non devono avere paura,il momento non e’ dei migliori,ma con il lavoro si puo’ sempre migliorare,spero che i tifosi non fischino i ragazzi,anche perche’ il morale e’ basso visto i risultati precedenti,sono arrivato qui a MESSINA perche’ credo nella salvezza e non ho paura di mettermi in gioco,sarebbe stato troppo semplice accettare una squadra di serie b.....ringrazio il presidente del MESSINA che mi ha dato fiducia
tutti allo stadio....
FORZA MESSINA

Luca Dondi | AC Messina
13/01 19:20

Forza e umiltà,ecco il grottaglie dei 13 punti in 6 giornate
4^Giornata

Trasferta con in riservo uno scontro diretto per la zona salvezza col real montecchio,squadra ancora a secco di gol e vittorie,trova in noi del grottaglie la possibile prima vittima stagionale,schierando per la prima volta in stagione la miglior formazione a propria disposizione,la gara è molto equilibrata per tutti i 90,i padroni di casa si portano però con furbizia in vantaggio dopo pochi minuti dal fischio d’inizio,con noi grottagliesi che lottiamo ma non riusciamo a pareggiare,si chiude 1-0 il primo tempo,ricomincia il secondo e subiamo anche il secondo gol,che ammazzerebbe teoricamente la maggior parte della squadra,non la nostra,al 61esimo bomber roorback la riapre servito da willimowski,dopo 5 minuti è addirittura 2-2,ancora roorback il marcatore ma stavolta l’assist man è il difensore tilleman,effettuiamo i tre cambi subito dopo aver fatto il 2-2 per approfittare dell’inerzia del match e accelerare ancora di più i ritmi per tentare addirittura di vincerla,cosi accade,al 73esimo effettuiamo il terzo gol in 12 minuti,stavolta è il neoentrato solferini(CC 35enne) a insaccare a rete sfruttando il cross perfetto del terzino winkler con un ottimo colpo di testa che fa impazzire il settore ospiti destinato agli abitanti della città delle ceramiche,euforia totale,il montecchio è devastato ma non completamente morto,addirittura rischia di pareggiarla,non sfruttando suo malgrado due nette occasioni al 94esimo e al 95esimo,finisce 3-2 a nostro favore,sono tre punti che fanno tanto morale,sia per la rimonta effettuata ,sia perchè sono stati ottenuti contro una rivale per la salvezza

5^Giornata

Ospite di turno una virtus bassano mal messa,tanti gli esperimenti del mister dei veneti,che provocano il grottaglie a giocare decisamente meglio e a chiuderla dopo poco meno di mezz’ora,si va all’intervallo sul punteggio di 3-0,marcatori barnier,willimowski,roorback ,nella ripresa si tratta solo di gestire e riusciamo a trovare il poker con valdo,dopo ci riposiamo e subiamo qualche tiro degli ospiti che non si rendono mai veramente pericolosi,finisce 4-0,prestazione maiuscola del grottaglie!

1^Turno Coppa italia

Urna benevole ,che dopo i sorteggi di ferri nella scorsa edizione ci regala un avversario piuttosto abbordabile,si tratta della massese,società di serie D,schieriamo le seconde linee ma è davvero poca cosa per i padroni di casa sul piano tecnica,eppure all’intervallo si va ancora sullo 0-0 ,nella ripresa cambio fra portieri,esce dorland entra il neoacquisto brongniart ,portierino svizzero di soli 17 anni prelevati dal bellinzona per la cifra di circa 800 mila crediti,prezzo giusto per un tecnica 65..tornando alla partita è ancora dominio grottaglie,ma che non trova il gol del sorpasso con un sacco di occasioni nette gettate al vento ,si va cosi ai supplementari dove i ritmi di gioco sono veramente inesistenti,i padroni di casa sono però stanchi e hanno una condizione atletica ovviamente inferiore alla nostra,al 104esimo capitan maldini scaccia via le paure da vero capitano e ci porta avanti,finisce il primo tempo,inizia il secondo e willimwoski fa il 2-0,piccolo spavento,ma passiamo il turno meritatamente pur con qualche sofferenza nel trovare la via del gol,si va al secondo turno,dove ci aspetta la trasferta di lanciano,club di C,altro turno sulla carta agevole ma non semplicissimo

6^Giornata

Difficile trasferta ad avellino,club con ambizioni da qualificazione in champions league,per la prima volta in stagione siamo inferiori(seppur leggermente) sul piano dei punti forza,sul campo la gara è equilibrata e teniamo bene il campo nel primo tempo,pur concedendo qualche tiro in più ai campani che si rivela decisivo al 45esimo quando sul finire di frazione andiamo sotto nel punteggio ,nella ripresa entriamo più determinati e per trovare il pareggio impieghiamo solo 5 minuti,autore barnier ,nemmeno il tempo di esultare che l’avellino sfrutta la nostra eccessiva euforia e si riporta avanti,anche in questo caso però guai a festeggiare troppo presto e al 57esimo barnier la pareggia ancora una volta,partita dalla nostra e sperelli al 62esimo fa 2-3 portandoci avanti al partenio ,i ritmi si rallentano,le occasioni ci sono ma non più cosi pericolose,è la partita del chi ride bene ride ultimo e del chi si accontenta gode,all’89esimo subiamo beffardamente il pareggio da parte dei lupi campani,meritato sicuramente,visto che siamo stati giusto un pelo inferiori dal punto di vista del gioco,pur giocando una grande gara in uno dei stadi più difficili del torneo,13 punti in 6 giornate,è questo il bottino del neopromosso grottaglie dopo 6 giornate caratterizzate da 4 vittorie,1 pareggio e 1 sconfitta,bottino molto ricco ,considerando che da neopromossa che siamo il nostro unico obiettivo è conservare la categoria con qualunque mezzo a disposizione,fin ora campionato sopra le attese,terzi a -1 dalla vetta,se si fosse vinto ad avellino saremmo stati sul tetto d’italia per una notte,ma sappiamo che in realtà l’unica cosa che vogliamo è non tornare mai più in serie B,VAMOS GROTTAGLIE


Nemmeno il tempo di festeggiare che è ora di ricominciare
Lasciatasi la straordinaria stagione appena conclusa,il grottaglie,ora approdata in serie A,dovrà fare i conti con un campionato davvero competitivo e spietato,vediamo la rosa che cercherà a partire dalla trasferta di stasera a trieste di lottare su ogni campo per conquistare l’obiettivo salvezza



Portieri

Baysal Sancakli,32 anni tecnica 82,protagonista la scorsa stagione,a 32 anni inizierà titolare,ma il nuovo portierino acquistato ha imposto al giocatore turco la partenza,approfitteremo della sua esperienza però almeno nelle prime gare di campionato

Eskil Abramson,20 anni tecnica 76,nuovo acquisto arrivato dagli svedesi del gefle,un parametro zero niente male,è un colpo in prospettiva,vedremo se mister vecchio lo saprà lanciare

Rikki Dorland,24 anni tecnica 78,dopo esser stato il titolare per svariate stagioni l’arrivo del portiere sancakli gli ha tolto molto spazio nelle gerarchie della squadra,ora in caso di una partenza dello stesso sancakli potrebbe trovare spazio e alternarsi col neo arrivato abramson

Difensori

Luis Postiga,24 anni tecnica 84,terzino sinistro ormai nel pieno della sua carriera,ottimo giocatore che deve sicuramente fare i salti mortali per reggere le avanzate offensive delle squadre avversarie

Ronald Winkler,21 anni tecnica 80,altro terzino sinistro,ottimo giocatore,vista l’età,ma viene messo un po in ombra dal più esperto postiga,occhio però a come cresce

Ezio Gentile,25 anni tecnica 86,difensore centrale di notevole caratura,un made in italy con l’età giusta

Quinter Tilleman,31 anni tecnica 85,tutta l’esperienza di un giocatore che dove ha giocato ha sempre fatto bella figura è dalla nostra,li dietro,sulla carta,siamo davvero ben coperti

Oliver Mayhew,32 anni tecnica 85,un terzino destro tra i migliori nel suo ruolo per carisma,intelligenza e impegno,l’età comincia a farsi sentire,specie per lui che deve fare su e giu sulla fascia,è comunque un eccellente guida per il più giovane musgrave,che inglese come lui,saprà apprendere i suoi insegnamenti

Archie Musgrave,20 anni tecnica 77,giovane terzino arrivato con ambizioni da grande giocatore,è il piu giovane la dietro,ma è uno di quelli che prossimamente sarà il protagonista della difesa biancoazzurra

Centrocampo

Valerio Maldini,25 anni tecnica 84,le voci di cessione di maldini hanno portato all’esterno sinistro di centrocampo a divenire capitano del grottaglie,protagonista da sempre con la nostra maglia,soprattutto nella recente finale di coppa dove ha sfornato due ottimi assist,è alla settima stagione con noi!

Santiago Menendo,23 anni tecnica 78,arrivato la scorsa stagione il collega di reparto maldini,ma in quelle poche volte che ha giocato ha gia dimostrato ottima personalità ed è cresciuto molto tecnicamente,ora è alle prese con un lungo infortunio,sarà difficile reinserirlo,specie in un campionato come la serie A che non perdona nessuno,la fiducia in lui però è totale

Stanislav Willimowski,24 anni tecnica 84,veterano della squadra,il regista polacco è un titolare inamovibile e la quantità infinita di assist messi a disposizione è stata decisiva nelle ultime stagioni

Mario Solferini,35 anni tecnica 80,regista ormai al termine della sua carriera,a fine stagione sarà svincolato ,ha giocato poche stagioni qui a grottaglie,ma la sua esperienza internazionale è servita in tante occasioni,buon centrocampista,se fosse arrivato prima avremmo avuto una coppia di CC devastanti

Moreno Sperelli,28 anni tecnica 86,lo ricordiamo ancora,un CD preso dalla serie C e che con noi è totalmente cambiato,crescita tecnica pazzesca,ha preso sicurezza ed è stato il miglior assist man della passata stagione

Pablo Iniguez,22 anni tecnica 76,quando sperelli è infortunato sappiamo di chi fidarci,potenzialmente è il giocatore piu scarso tecnicamente della squadra insieme al portiere abramson,ma è comunque un ottima riserva ,potersi permettere il lusso di dire che il più scarso in rosa è un tecnica 76 la fa capire lunga su quanto la società ha aumentato il livello di competitività

Attaccanti

Alexandre Poulin,24 anni tecnica 77,buon attaccante che segna quanto deve,non un fenomeno,non una pippa,forse in A però deve dare qualcosa in più

Michel Valdo,33 anni tecnica 80,non ha mai convinto al 100% ma la scorsa stagione ha realizzato gol decisivi in piu occasioni,non abbiamo l’as piu giovane della categoria,ma per altre due stagioni può giocarsi le sue carte

Espen Roorback,26 anni tecnica 91,CA,lo ricordiamo quando era un 21enne tecnica 67,tutta un altra storia..ora è un fenomeno,e se qualcuno non ne è convinto,65 gol in 143 presenze,compreso quello fatto in finale di coppa,parlano da soli

Didier Lessard,27 anni tecnica 80,il francese è stato messo da parte da roorback ,che gli ha soffiato il posto,era il capitano della squadra,ma ha giocato meno di quanto volesse ,ma ha comunque fatto 14 gol in 23 presenze ,pur giocando poco in 90 minuti,nel complesso 88 gol in 204 presenze che nessuno mai dimenticherà,ora è in lista cessioni per svariati motivi,ma ai grottagliesi se andrà via mancherà eccome

Dominique Barnier,33 anni tecnica 82,l’AD francese è l’eterno peter pan del calcio ,alla soglia dei 33 anni ha ormai più pensione che carriera da vivere,ma lui non lo sa e segna ancora come un 25enne,risultando capocannoniere della scorsa stagione con la nostra maglia a causa dei 17 gol in 39 presenze

Kamil Chalbinski,23 anni tecnica 77,è la riserva di barnier,mai stato un fenomeno ma quando è stato chiamato in causa ,anche dalla panchina ci ha ripagato con gol pesanti ,come quelli ai quarti di coppa della scorsa stagione senza i quali non avremmo superato nemmeno i quarti di finale ,alla sua settima stagione,una carriera giocata interamente a grottaglie ,153 presenze condite da 39 gol ,tutti pesanti,lo assicura il mister


Pagina 2

login
e-mail
password
NETWORK
Football Manager
Fussball Manager
Manager de fútbol
Football Manager
LINK
Registrati gratis
Aiuto online
Squadre libere
Giornata & tabella
COMMUNITY
Notiziario
Ritrovo
Chat
SU DI NOI
Informazioni di base
Contatti
Condizioni d‘uso